Guida alla città

Santarcangelo di Romagna è un centro medioevale che vanta origini antichissime. Sicuramente molto deve alla sua posizione geografica, facilmente raggiungibile da ogni direzione, alle sue fiere, che da tempo immemorabile vedono confluire in città migliaia di persone, ai suoi monumenti: l’Arco Ganganelli, eretto in onore del concittadino Papa Clemente XIV, con l’omonima piazza, l’imponente Rocca Malatestiana, la Chiesa Collegiata, la Torre Campanaria, l’antico Mangano, le antiche porte cittadine (Cervese e del Campanone Vecchio), i suoi musei e le misteriose Grotte Tufacee. Un vero e proprio labirinto sotto tutto il centro storico. Le fiere di San Michele a settembre e di San Martino a novembre sono ancora oggi le più importanti a livello regionale.

Alle fiere storiche si aggiungono le più recenti: Balconi Fioriti a maggio, evento dedicato al mondo della natura, Calici Santarcangelo ad agosto, con le giornate dedicate alla valorizzazione del vino, la Casa del Tempo, appuntamento mensile col mercatino dell’antiquariato, Not Film Fest a fine agosto, il festival del cinema indipendente, Cantiere poetico ai primi di settembre, iniziativa tesa ad approfondire e a rinnovare le relazioni fra la comunità di Santarcangelo e la sua identità poetica. L’appuntamento culturale più importante dell’anno è il Festival Internazionale del Teatro in Piazza che si svolge a luglio, dedicato alla scena contemporanea. Scopri l’offerta ricettiva della nostra città, ristorazione, pernottamento, nonchè tante informazioni storiche, curiosità e video promozionali: www.santarcangelodiromagna.info

Alle fiere storiche si aggiungono le più recenti

Storia della Pro Loco

Conservazione della memoria collettiva : personaggi e monumenti. 

La Pro Loco di Santarcangelo di Romagna, fondata nel 1965,  intende  valorizzare la memoria e le tradizioni di Santarcangelo. Promuove e contribuisce economicamente alle attività artistiche come concerti, conferenze, rappresentazioni teatrali e pubblicazione di libri.
Gestendo l’ufficio IAT della città si occupa del turismo locale tramite visite agli ipogei cittadini, al centro storico e alle chiese storiche esistenti nel territorio.

Viene posta particolare attenzione all’insegnamento nelle scuole primarie e secondarie in merito ad  aneddoti, storia della città e passeggiate nei luoghi storici.
L’unica sagra gestita dalla Pro Loco è “Calici Santarcangelo”, evento riconosciuto in tutta la regione e che da più di 25 anni riesce a richiamare fino 50.000 visitatori.

Luoghi di interesse

Musei